antichi frutti orvieto

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 

Or d’ogn’intorno mira,
l’une dorate e l’une purpurine.
Vagheggia i varii frutti,
e fanne, se ti par, saggio di tutti…
…Vè che tra le fronde
quella che là s’asconde
ch’espost’al sole ardente
somiglia oro lucente.
Deh, gusta un poc’, o amico,
questa, via più del mel dolc’è del fico!
O, com’è dolce, o com’altrui diletta
com’è odorosa,
com’è mustosa,
come rinfranca
la vita stanca!...  

 
 

ORAZIO VECCHI
IL CONVITTO MUSICALE

 
 



CENNI SULLA AZIENDA

Nello splendido paesaggio dell’alta Tuscia, nel territorio della bellissima città di Orvieto, produciamo, dal 2007, varietà moderne, antiche e dimenticate di piante da frutta.


Forti di una richiesta sempre crescente nell’ambito di una ricerca delle varietà locali, la giovane Azienda Vivaistica Frutticoltura Orvieto è in grado di offrire alcune tra le varietà fruttifere tipiche del centro Italia: meli, peri, peschi, susini, ciliegi, albicocchi, gelsi e fichi di cui si è solo sentito parlare o dei quali si è solo letto sui libri. Non sono solo varietà perdute, ma anche sapori, colori e forme che si possono riscoprire.
L’azienda si estende su una superficie di 1,7 ha: dal campo di piante madri al campo di produzione il passo è breve. Le 20.000 piante prodotte ogni anno sono il risultato di una continua e costante ricerca di nuove varietà e di continuo rinnovo.

La produzione inizia in inverno con la messa a dimora dei portinnesti e segue con gli innesti eseguiti in estate o in primavera: così alla fine del ciclo vegetativo si ottengono piante a radice nuda e piante in vaso.
I portinnesti utilizzati sono: su melo, pero, pesco, susino, ciliegio e albicocco il franco (portainnesto selvatico da seme). Su pero si utilizza anche il cotogno.
Si effettua vendita sia al dettaglio sia all’ingrosso (in quest’ultimo caso le piante sono accompagnate da passaporto fitosanitario).

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu